Salta al contenuto principale

Festività e pericoli correlati

Torna indietro

Le feste natalizie non sono solo un momento gioioso o di relax, ma anche un momento dedicato alle leccornie tipiche e alle decorazioni di casa!

Eppure, se sei proprietario/a di un cane o di un gatto sai che anche in questi giorni di festa, devi stare molto attento alla salute del tuo amico a quattro zampe, perché ci sono alcuni rischi, ad esempio, molti alimenti delle festività sono dannosi o addirittura tossici per loro.

Quali sono gli alimenti incriminati?

Al primo posto sicuramente il cioccolato, che contiene la teobromina (in maggior quantità se fondente): questa sostanza ha varie azioni tra cui stimolare il rilascio di catecolamine e aumentare la concentrazione di calcio intracellulare, con fenomeni di accumulo nel fegato. La tossicità del cioccolato, quindi, dipende dalla concentrazione di cacao e dalla quantità ingerita, e porta a sintomi gastroenterici come vomito e diarrea, fino a tremori, ipereccitazione, convulsioni e mancata coordinazione nei movimenti.

Questa situazione è aggravata dall’alto contenuto in grassi che portano al rischio di pancreatite per il cane o il gatto.

Poi abbiamo uva e uvetta sultanina, che possono causare una intossicazione grave con danni renali iperacuti da ingestione, indipendentemente dalla dose. I sintomi sono vomito, abbattimento, diarrea e mancanza di appetito, e la prognosi può essere infausta. Non essendo dose-dipendente, si sconsiglia anche un piccolo assaggio all’animale, visti i rischi!

Decorazioni natalizie

Non possiamo dimenticarci delle decorazioni natalizie, dei giocattoli dei bambini e degli incarti dei regali, che possono diventare dei cosiddetti corpi estranei: la gravità dell’ingestione di questi oggetti dipende da vari fattori, alcuni dipendenti dall’oggetto stesso (dimensioni che possono occludere o no, materiale dissolubile o meno, forma tagliente/acuminata o meno) e dall’apparato dell’animale coinvolto (digerente o respiratorio).

Piante natalizie

Fortunatamente le piante tipiche come la stella di Natale e l’agrifoglio hanno bassa tossicità ma danno comunque sintomi gastrointestinali, dal vomito ai dolori addominali, e l’agrifoglio con le sue foglie può creare danni alle mucose.  

Liquido antigelo

Infine, un altro pericolo che capita più frequentemente di quanto si immagini, anche se sembra impossibile, è il liquido antigelo della macchina, perché è a base di glicole etilenico che, ingerito, causa un danno renale acuto; spesso attrae gli animali perché il suo sapore è dolce e piacevole, ma è assolutamente da evitare anche in minime dosi. I sintomi passano attraverso 3 fasi, all’inizio l’animale beve molto, ipersaliva, vomita e ha convulsioni e atassia; entro 24 ore manifesta tachicardia e tachipnea e disidratazione; nelle ore successive, potrebbero comparire sintomi gravi come letargia, ipersalivazione, vomito e convulsioni fino al coma.

Quindi, se volete vivere delle Feste in piena serenità, piccole attenzioni preserveranno la salute dei vostri amici a 4 zampe e…la vostra felicità!

 

Tips & Tricks

  • Arriva la bella stagione e il caldo! Non solo per noi, ma anche per i nostri amici gatti questa situazione può risultare fastidiosa. Il gatto, infatti, non ama i climi estremi ma preferisce una temperatura mite (o con tendenza al freddo, in gatti come il Norvegese delle Foreste o il Siberiano).

    Un aspetto importante da considerare quando si alzano le temperature è l’idratazione: questo perché i gatti sono animali che tendono a bere molto poco, e in primavera – estate rischiano di disidratarsi.

  • Per sua natura, nessun gatto ama essere trasportato o viaggiare, ma nel caso in cui lo abituiamo sin da cucciolo agli spostamenti necessari (ad esempio, per andare dal veterinario o in vacanza), potrà arrivare a vivere la situazione di viaggio come piacevole, uno svago che ci permette di portarlo sempre con noi.

  • Tutto andava per il meglio, Micio mangiava, giocava e sonnecchiava come sempre, nella più classica routine casalinga. Oppure, assecondava il suo istinto felino concedendosi qualche uscita all’aria aperta, girovagando nei dintorni di casa per poi tornare soddisfatto a riunirsi con il suo umano. Nulla lasciava presagire ciò che da lì a poco il veterinario avrebbe diagnosticato: la presenza di ospiti indesiderati, i parassiti!

  • É pensiero diffuso che i gatti siano autonomi e non si ammalino mai; ma sono invece soggetti, come tutti, ad alcune patologie; spesso, però, non è facile identificare il malessere del tuo amico felino perché magari sembra solo un po’ introverso o più tranquillo.

Prodotti

  • Descrizione

    Zylkene® Plus è un mangime complementare che aiuta a rilassare cani e gatti in situazioni difficili e ricorrenti, nel lungo termine.
    Grazie alla sua formula potenziata, Zylkene® Plus può essere un valido supporto in situazioni di disagio difficili o in qualsiasi circostanza la routine dell’animale venga turbata nel lungo termine.

    Situazioni nel lungo termine:

  • Descrizione

    Zylkene® è un mangime complementare che aiuta a rilassare cani e gatti in caso di cambiamenti nello stile di vita e situazioni difficili che possono creare disagio.
    Zylkene® può essere un valido supporto in situazioni di disagio nel breve termine in qualsiasi circostanza la routine dell’animale venga turbata.

    Situazioni nel breve termine: